• Tesseramento Online
Scherma: ai campionati italiani ori per Betti, Seravalli, Biagini e RealdiniVersione stampabile


immagine sinistra

Ai Campionati Italiani di scherma paralimpica di due settimane fa a Gorizia molti sono stati i sorrisi per i toscani. Nel fioretto cat. A vince Matteo Betti delle Fiamme Azzurre, che si conferma quindi atleta di vertice, conquistando anche il secondo posto nella spada. Tornando al fioretto, stavolta cat. C, il trionfo è del portacolori dell’Accademia Schermistica Livorno Martino Seravalli; Nel fioretto femminile terzo posto in cat. A per Letizia Baria della Chiti Scherma, mentre nella cat. C Alessia Biagini trova in finale l’irresistibile Bebe Vio, conquistando l’argento.

Nella sciabola cat. A terzo Alberto Morelli del CUS Siena, nella cat. B conquista il quinto posto il giovane Indrit Gjonku della Fides Livorno. Sempre sciabola, stavolta femminile, con il sesto posto di Liliana Tolu dello Sporting Center Prato.

Nella spada maschile cat. B in gara Michele Vaglini del C.S. A. Di Ciolo Pisa, che arriva settimo, mentre in cat. C secondo Martino Seravalli; nella stessa categoria sesto Michele Venturi del C.S. Navacchio, ottavo Simone Innocenti della Chiti Scherma. Spada femminile: in cat. B Alessia Biagini della Di Ciolo è campionessa, mentre nelle A quinta Letizia Baria, sesta Michela Pierini della Scherma Grossetana, settima Liliana Tolu.

Un altro oro per la Toscana arriva dalla scherma per non vedenti, col successo di Roberto Realdini del CS Navacchio nella spada maschile: il compagno di società Giuseppe Mariano è invece sesto. La loro compagna di squadra Simonetta Pizzuti arriva invece sesta nella spada femminile, sempre per non vedenti.

Nella foto Roberto Realdini col maestro del C.S. Navacchio Carlo Macchi



28/06/2017


SportHabile  logo

Profilo Facebook

Partner

  • prosperius
  • Micheletti
  • CooperHabile
  • E-creative
  • Zanaga

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930


Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico