Grosseto 2016, tra tre giorni partono gli Europei Paralimpici di AtleticaVersione stampabile


immagine sinistra

Si alza il sipario sulla quinta edizione dei Campionati Europei Paralimpici di Atletica Leggera, in programma a Grosseto dal 10 al 16 giugno, che attendono 600 atleti provenienti da 36 paesi e 171 titoli da assegnare. In tutto sono previste 6 giornate di gare, da sabato 11 a giovedì 16, con le sessioni mattutine dalle ore 10.00 alle 12.00 e quelle pomeridiane dalle 16.00 alle 20.00. Però la manifestazione scatterà venerdì 10 giugno con la cerimonia di apertura, dalle ore 18.00 in piazza Dante, che vedrà la partecipazione del britannico Sir Philip Craven, presidente del Comitato Paralimpico Internazionale. La massima autorità mondiale dello sport paralimpico, membro del Comitato Olimpico Internazionale, sarà per due giorni a Grosseto in una delle sue rare apparizioni pubbliche e quindi darà ulteriore prestigio all’evento. Oggi la presentazione della rassegna continentale, svolta nella sala consiliare del Comune di Grosseto con gli interventi di Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, di Sandrino Porru, Presidente della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, e del sindaco Emilio Bonifazi, davanti a una folta platea in rappresentanza degli oltre 400 volontari.

 “Questo è il più grande Europeo paralimpico di Atletica mai disputato - afferma Luca Pancalli, presidente Comitato italiano paralimpico - lo dicono i numeri e sono convinto che sarà una bella edizione sotto ogni punto di vista, grazie alla collaborazione di tutti i partner e dei volontari, con una copertura televisiva sulla Rai senza precedenti. Ormai siamo vicini alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro e qui ci sarà un test fondamentale per gli azzurri e le altre nazionali. Ma in particolare ci interessa far crescere il mondo paralimpico attraverso eventi come questo, perché la manifestazione non terminerà il giorno della chiusura. Infatti quello che sapremo lasciare sul territorio è più importante dei risultati, per dare il messaggio di un movimento che cresce e che si occupa, oltre alla dimensione agonistica, dei ragazzi che ancora non hanno neppure pensato di fare sport, in modo da innescare meccanismi virtuosi per promuovere la cultura dell’abilità”.

 “Sono sempre più emozionato - le parole di Sandrino Porru, Presidente della FISPES - e orgoglioso. La presenza di Sir Philip Craven alla Cerimonia di Apertura testimonia il rilievo della manifestazione che non solo ha un livello tecnico elevatissimo, ma anche un notevole impatto mediatico, fondamentale per portare avanti il progetto ‘A World of Athletics’. Un bel lavoro di squadra, con tanti volontari contagiati dai valori sociali dello sport, ci ha permesso di costruire questo evento”.

 “E’ un momento importante - dichiara Emilio Bonifazi, sindaco di Grosseto - perché gli Europei sono un grande avvenimento a livello internazionale. A Grosseto c’è una tradizione legata all’atletica, anche grazie a un’impiantistica che riesce a soddisfare tutte le necessità e a una collaudata capacità di accoglienza. Questo patrimonio andrà portato avanti in futuro, se non rafforzato”.

Mario Poletti, referente tecnico nazionale FISPES, spiega: “Sarà il migliore Europeo di sempre anche sul piano della qualità. La squadra italiana schiera 36 atleti, di cui ben 18 all’esordio, e quindi è proiettata verso il futuro con diversi giovanissimi alla prima esperienza internazionale. Tutti sono invitati a partecipare come spettatori, per assistere alle gare”. Simona Amadesi, responsabile ufficio stampa Centro Protesi INAIL: “La collaborazione tra Inail e sport paralimpico nasce da lontano, prima ancora della nascita del CIP, e le tecnologie svolgono un ruolo importante. Ad esempio, un tennista normodotato cosa sarebbe senza la sua racchetta? Ma qui ci sono soprattutto grandissimi atleti. Bastava solo squarciare il velo e chi assisterà alle gare potrà rendersene conto”. Umberto Murazio, responsabile Fiat Autonomy: “Per un grande evento come questo, abbiamo previsto un sostegno importante con 15 courtesy car, 8 vetture trasformate per il trasporto degli atleti, il design e la realizzazione del podio per le premiazioni. Offriamo quindi un aiuto concreto per risolvere i problemi relativi alla guida di una vettura adattata e assicurare la libertà di movimento”. Sara Calabresi, in rappresentanza di Todis: “Siamo lieti di partecipare a questa manifestazione sportiva, ma soprattutto sociale, che consente di avvicinarsi a una realtà così importante. Ci auguriamo di creare una sinergia, perché siamo una squadra umile che crede nel sociale”. Cristiana Artuso, responsabile dei volontari: “L’avventura è iniziata ormai quattro anni fa e siamo partiti da zero. A Grosseto abbiamo una grandissima opportunità, per me è un onore seguire oltre 400 ragazzi che rappresentano una vera eccellenza. Il sogno si sta realizzando, proviamo a raccoglierlo tutti insieme”.

25 ORE IN DIRETTA RAI - Imponente la copertura televisiva per gli Europei di Grosseto, che andranno in onda sui canali RaiSport per un totale di 27 ore di trasmissione, di cui 25 in diretta. Nelle sessioni mattutine, dal 10 al 16 giugno diretta dalle 10.00 alle 12.00 su RaiSport 1, tranne quella 14 giugno che sarà proposta su RaiSport 2. Per le sessioni serali, l’11 giugno in diretta dalle 18.00 alle 19.00 su RaiSport 1, il 12 giugno dalle 20.00 alle 22.00 in differita su RaiSport 2, dal 13 al 16 giugno in diretta dalle 16.00 alle 19.00 su RaiSport 1. L’intera manifestazione sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.grosseto2016.com per 32 ore complessive.

PARTNER DI GROSSETO 2016 - In tanti hanno scelto di essere a fianco di Grosseto 2016, la quinta edizione dei Campionati Europei Paralimpici di atletica leggera. Gold Partner dell’evento sono: Allianz, dal 2006 sostiene il Comitato Paralimpico Internazionale; Fiat Autonomy, da oltre vent’anni risponde alle esigenze dei disabili; Sportissimo, che metterà a disposizione il materiale sportivo per il campo di atletica; Eni, che accompagnerà il Comitato Italiano Paralimpico ai Giochi di Rio. Inoltre fanno parte della squadra: Human Tecar, per i servizi di fisioterapia; Aeroporti di Roma, che si occupa dell’accoglienza e dell’accompagnamento a Fiumicino con un desk dedicato; Impur, per l’attrezzatura sportiva nella palestra del villaggio atleti all’Hotel Fattoria La Principina; Off Carr, che produce ausili sportivi per persone in carrozzina; Todis, che cura i pacchetti di ospitalità; Mondial Service, per la distribuzione di dispositivi medici; Ok Pubblicità, per il merchandising e l’abbigliamento; Anpas, per l’assistenza e il primo soccorso; Inail, SuperAbile Inail e Fondazione Terzo Pilastro, come partner del Comitato Italiano Paralimpico; Barbini Piante, per le decorazioni e i fiori delle cerimonie di premiazione; NetSpring, per i servizi internet. Media Partner della manifestazione sono: Rai; Ability Channel, web tv dedicata alla disabilità, già media partner della FISPES e del CIP; La Gazzetta dello Sport.



07/06/2016


SportHabile  logo

Profilo Facebook

Partner

  • prosperius
  • Micheletti
  • CooperHabile
  • E-creative
  • Zanaga

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Settembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930


Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico