• Tesseramento Online
Alessio Cornamusini si raccontaVersione stampabile


immagine sinistra

Da Alessio Cornamusini riceviamo e volentieri pubblichiamo

"Con il Campionato Italiano che si è svolto presso la storica Palestre dei Ragni di Lecco sabato 23/11/2019 si chiude la stagione Agonistica Paraclimbing 2019, una stagione fatta di duro lavoro, ma anche di grandi soddisfazioni e risultati sia agonistici che socio culturali.

Tutto inizia dopo il periodo di preparazione invernale con il Raduno Collegiale di Stava il30/03/2019 (dove ci è stata consgnata la nuova Divisa) e qullo di Forlì il07/04/2019 due raduni organizzati alla perfezione con percorsi veramente allenanti e adatti ad una simulazione di gara. Purtroppo la vita ci riserva sempre qualche sorpresa inaspettata e dopo pochi giorni dal 2° raduno ci viene comunicata la scomparsa prematura del mi AMICO FRATERNO LORENZO MAJOR con lui sin dal Mondiale di Parigi 2012 avevo instaurato un rapporto indescrivibile, con lui ho vissuto i momenti più belli e superato quelli più brutti, eravamo estremamente affiatati e lavoravamo fianco a fianco costantemente a finchè le cose migliorassero, per me è stato veramente un colpo durissimo e soprattutto non avevo nessuno con il quale potermi confidare e riuscire a superare questa Tragedia, quindi ho dovuto veramente richiamare tutta la mia forza psicologica per riuscie ad accettarlo.

Per fortuna a metà maggio sono arrivate le manifestazioni Vivi lo Sport Mugello alla quale ormai partetecipo da 8 anni. per poi proseguire con Folgore No Limits, due eventi ai quali ho partecipato con immenso piacere e ne sono onorato e che mi hanno fatto ritrovare un po di serenità interiore.

Poi il mio trasferimento in Trentino come avviene già da anni per la preparazione finale sulle strutture e le falesie (fra le più belle e allenanti d'Italia) che mi permettono oltre ad avere dei percorsi molto in linea con quelli di gara una stuola di AMICI con i quali condivido questa mia immensa passione.

A fine giugno è stata la volta del Master Mondiale di Imst il quale ho vinto dedicandolo a mio Fratello Lorenzo Major. Mi sentivo veramente bene, la squadra sta diventando sempre più affiatata e coesa grazie anche e in particolar modo a l'impegno ed il lavoro che sta facendo il nostro C.T. MARCO RONCHI che con grande esperienza, qualifica e soprattutto sensibilità riesce a motivare tutti noi e sdrammatizzare e alleggerire anche tutti i momenti di tensione maggiori.

Sono rientro in Italia motivato e voglioso di fare ancora meglio quindi riprendo la mia preparazione, il 26/06/2019 è stata la volta del Raduno Collegiale pre Mondiale a Sedico (BL) nella palestra degli Amici Francesco Vettorata e Silvia Cassol, gra bella struttura gra belle vie e ambiente accogliente e stimolante.

E così dopo soli 15 giorni siamo giunti alla Gara più importante della stagione!

IL MONDIALE DI BRIANçON!

Come al solito arrivo un paio di giorni prima per adattarmi all'ambiente, mi sento bene, la forma fisica è ottima l'umore altrettanto, la squadra è unita e tutti abbiamo una gran voglia di fare bene, l'organizzazione è ottima si respira veramente un'aria stupenda, le categorie vengono divise in 2 batterie di gara a me toccherà il secondo giorno, sostengo fino alla fine i miei compagni di squadra che gareggiano nella batteria del primo giorno dopo me ne vado di corsa a dormire. Durante la notte inizio ad avvertire delle strane sensazioni dolori muscolari debolezza,  alzo e mi misuro la temperatura, il mattino alle 7 ho la febbre a 38° "niente di buono!" ma non mi faccio abbattere e mi concentro solo ed esclusivamente su dare il meglio di me, è il momento delle qualifiche sento costantemente tutta la mia squadra che mi sostiene e mi spinge verso l'alto. Al termine mi trovo qualificato primo a parimerito con altri 6 miei compagni di categoria.

Ore 17,00 viene chiuso l'isolamento per i finalisti, sono calmo e concentrato ancora non mi è abbassata la temperatura ma non ci penso, mi scaldo e mi preparo psicologicamente ad affrontare la mia Finale. E' il turno della mia categoria veniamo presi con la navetta e accompagnati al campo di gara, dadietro la struttura si sentono le voci del pubblico calorosissimo, veniamo presentati uno per uno alle nostre spalle la struttura dove dovremo affrontare la Finale, finite le presentazioni ci viene fatta fare la ricognizione visiva della via di finale per 6' dopo di che veniamo riportati  dietro la stessa e chiamati uno per volta per fare la nostra prova.

Eccoci è il mio turno sono concentrato, tranquillo ed ho ben chiaro ciò che devo fare, (so che devo riuscire ad arrivare al TOP della via nel minor tempo possibile perchè essendo in 6 a parimerito nel turno precedente rischiavamo di essere spareggiati sul tempo in caso di parimerito anche nella Finale), parto i miei Compagni di Squadra ed il pubblico mi sostengono come non mai lo speaker inizia a dare informazioni sui miei risultati ottenuti e mette in sottofondo la musica che avevo chiesto, da mano a mano che salgo l'incitamento è in costante aumento mi stanno sostenendo e mi stanno facendo salire sempre più in alto eccomi sono alla fine manca solo l'ultimo appiglio, un passo a me molto sfavorevole perchè un'estensione completa delle gambe (per me impossibile per la mia lesione) provo il tutto per tutto e lancio! Riesco a toccare l'ultimo appiglio ma non riesco a tenerlo cosa che riesce a fare il mio compagno di categoria Francese, alla fine un Argento sono soddisfattissimo perchè ho dato il meglio ed il massimo senza indugi per me è comunque una vittoria!

Rientro in Toscana a inizio settembre dove mi aspettano 2 eventi bellissimi.

Il primo è il Campus Paralimpico a Piombino dove sono stato invitato a partecipare per la prima volta con la struttura di Arrampicata per far provare la mia disciplina agli assistiti INAIL grandi emozioni e grandissime soddisfazioni ci tengo a ringraiare il nostro Presidente Massimo Porciani e tutto il CIP Toscana che mi ha dato questa possibilità e onore.

Il secondo è la 2^ edizione  delle settimane dell'Arrampicata nel mio Comune (Castelfiorentino) dove vede coinvolti tutti gli istituti scolastici del mio paese ben 32 classi che aderiscono al progetto dalla 1^ elementare alla 5^ superiore un'altro successo soprattutto sul piano sociale e di inclusione, durante l'evento era prevista una gara dei nuclei familiari la quale è stata vinta dal nucleo familiare di una bambina focomelica, ma l'emozione e la gratificazione più grande l'ho ricevuta da una bambina tetraplegica la quale sono riuscito a farla salire con tutta la carrozzina e mi ha regalato un sorriso che non esiste medaglia che lo possa uguagliare, un'altra grandissima soddisfazione è stato il convegno finale al quale ha partecipato il nostro Presidente Massimo Porciani e al quale erano presenti docenti alunni e famiglie e che mi hanno chiesto di organizzarne altri all'interno dei vari istitoti per  i contenuti e per l'importanza delle testimonianze che abbiamo portato.

E così siamo arrivati al Campionato Italiano, una gara bellissima il primo Campionato Italiano veramente con un'organizzazione e un livello altissimo, grazie al nuovo Responsabile della Commissione Paraclimbing ALESSANDRO BIGGI che con competenza dedizione e grandissimo impegno ha realizzato, dai percorsi di gara con linee di continuità e tecnica paragonabili a quelle delle gare Internazionali preparati dal Tracciatore Internazionale Loris Manzana, alla divulgazione e la pubblicità dell'evento fatta dalla A.S.D. Ragni di Lecco,  mi sono sentito bene sin da l'inizio anche se ormai a causa degli impegni e del mal tempo era da inizio settembre che non scalavo, ma proprio per questo avevo una gran voglia e quindi riuscivo a muovermi in completa armonia sulle spettacolari e tecniche linee preparate dal buon Loris, tutte le categorie presenti avevano percorsi dedicati completamente puliti da appigli non di via (cosa che non era mai accaduta dal 2010 ad oggi) sono riuscito a concludere entambi i 2 percorsi di qualifica arrivando in finale come 1°, ore 17,30 veiamo chiamati per la presentazione al pubblico dei finalisti, un pubblico così numeroso non l'avevo mai visto ad un Campionato Italiano erano presenti anche il Presidente del CIP Lombardia ed il Neo Presidente F.A.S.I. Davide Battistella, tutto questo mi spingeva ancora una volta a fare ciò che amo di più fare " dare il meglio di me ", dopo la presentazione è stato il momento della ricognizione visiva dei percorsi di finale, appena iniziato a simulare i movimenti da terra mi sono subito reso conto che era una linea bellissima e la volevo fare tutta! Veniamo riaccompagnati nell'area d'isolamento ore 18,30 è il mio turno arrivo sotto la parete chiedo conferma al giudice e parto sin dai primi movimenti ho capito che lo schema mentale che mi ero fatto in ricognizione era esatto, l'impegno tecnico delle sequenze era altissimo ma proprio per questo divertente, salgo senza oscillazioni arrivo a 2 prese dalla fine alzo i piedi per andare a prendere l'appiglio che precedeva il TOP e ecco le mani sguillano via da quell'appiglio rotondo da tenere con due mai! Peccato anche qui è mancato un soffio per terminare il percorso ma questa volta mi è comunque bastato per ottenere l'ottavo titolo Italiano!

Siamo giunti alle premiazioni e di seguito i nuovi Campioni Italiani

Categoria RP1 M.
1°🥇 Alessio Cornamusini
2°🥈 Gian Matteo Ramini
3°🥉 Matteo Pirani

Categoria AL2 M.
1°🥇 Michele Maggioni
2°🥈 Dario Accastello
3°🥉 Omar Al Khatib

Categoria B1 M.
1°🥇 Gabriele Scorsolini

Categoria B1 F.

1^🥇 Nadia Bredice

Categoria B2 M.
1°🥇 Simone Salvagnin

Categoria B3 F.
1^🥇 Alessandra Mammi
2^🥈 Michelle Corti

Categoria RP2 F.
🥇 Tiziana Paolini

Categoria RP3 F.

🥇 Elisa Martin

Categoria RP3 M.

🥇 Federico Di Felice
🥈 Cesare Cunico

🥉 Pietro Caretta

E dopo la premiazione una splendida festa per festeggiare tutti insieme come accade sempre!

Ribadisco i miei ringraziamenti al nostro C.T. Marco Ronchi, il nuovo Responsabile della Commissine Paraclimbing Alessandra Biggi, la società che ci ha ospitato A.S.D. RAGNI DI LECCO e tutto il nuovo Consiglio Federale F.A.S.I. CHE CON IMPEGNO COSTANZA E DEDIZIONE stanno facendo un lavoro eccellente che sicuramente farà crescere in modo esponenziale questa splendida disciplina sportiva!". 



30/11/2019


SportHabile  logo

Profilo Facebook

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031


Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico